Che cos è il lavoro a domicilio, CERCA ARTICOLI


che cos è il lavoro a domicilio

Inoltre, se il contratto collettivo lo prevede, il datore di lavoro deve comunicare i nominativi dei lavoratori a domicilio alle rappresentanze sindacali. Il lavoro a domicilio deve essere svolto a casa? Quali sono gli obblighi del lavoratore a domicilio?

Consegne a domicilio, ecco la generazione 2 euro e 70: "Questa è la nostra vita"

Quanto è pagato il lavoratore a domicilio? Generalmente si tratta di tariffe fissate dai contratti collettivi, sulla base del tempo impiegato da un lavoratore medio ad eseguire la lavorazione oggetto della commessa.

che cos è il lavoro a domicilio lavoro da casa bs

Ai lavoratori a domicilio spetta il Tfr? Ai lavoratori a domicilio spettano le ferie? Normalmente le ferie sono incompatibili con il lavoro a domicilio, in quanto il lavoratore non è obbligato ad avvisare il datore di lavoro delle sue assenze.

Differenze con il lavoro autonomo Se ti capita spesso di consultare annunci di lavoro online, altrettanto spesso ti sarà capitato di leggere che viene offerto il lavoro a domicilio. Vediamo di capire nel dettaglio quali sono i vantaggi e gli svantaggi di questo tipo di lavoro e come tu, in quanto lavoratore, possa sfruttare al meglio questa condizione di lavoro subordinato. Lavoro a domicilio: Pensi si tratti di una novità? Per esempio, nella lavorazione della ceramica, capita spesso che alcune fasi vengano dislocate, ma non solo in questo settore.

Alcuni contratti prevedono comunque una maggiorazione della retribuzione a titolo di indennità sostitutiva delle ferie e delle festività. Lo stesso vale, in generale, per i permessi ed i riposi, salvo il rispetto del riposo settimanale, di norma coincidente con la domenica.

lavoro da casa trieste lavoro da casa valle daosta

Alcuni contratti prevedono una maggiorazione della retribuzione per lavoro notturno Quanti contributi si pagano per un lavoratore a domicilio? La misura dei contributi Inps a carico del lavoratore e del datore di lavoro è la stessa in vigore per la generalità dei lavoratori: Il computo della retribuzione complessiva deve essere effettuato sommando le retribuzioni di tutte le lavorazioni riconsegnate nel mese anzidetto; si determina il numero delle giornate di lavorazione comprese nel mese considerato escluse le domeniche.

storia del lavoro a domicilio

Il lavoratore a domicilio ha diritto alla maternità?